Il ritorno di Adler
/ 21 gennaio 2014 0 Commenti

Ansbacher, H.L. – Ansbacher, R.R., La psicologia individuale di Adler. Firenze, Martinelli, 1997 Ecco a voi Adler, il più derubato degli psicologi Si tratta, come viene esplicitato nel sottotitolo, di una rivisitazione sistematica del “pensiero di Adler attraverso una selezione dei suoi scritti”. L’edizione originale, in inglese, è del 1956. Nella quarta edizione tedesca, pubblicata…

Joachim Köhler – Friedrich Nietzsche e Cosima Wagner
/ 21 gennaio 2014 0 Commenti

Joachim Köhler, Friedrich Nietzsche e Cosima Wagner, Milano, Nuova Pratiche Editrice, 1998 All’interno di un triangolo mitologico e dunque pervaso di potenza, e di potenza che può dettare esiti di morte, si muove il racconto di Joachim Köhler, autore già noto al pubblico italiano per il suo studio su “Il segreto di Zarathustra”, pubblicato in…

Alle origini della letteratura moderna. Testi di poetica del Settecento inglese: il romanzo e la poesia
/ 21 gennaio 2014 0 Commenti

Patrizia Nerozzi Bellman (a cura di), Alle origini della letteratura moderna. Testi di poetica del Settecento inglese: il romanzo e la poesia, Milano, Mondadori, 1998 Chi ha paura dell’immaginazione? Guardinghi, a dir poco, nei confronti dell’immaginazione sono gli scrittori inglesi del sei-settecento. Si sa che i filosofi loro contemporanei intrattenevano della stessa pensieri non esaltanti….

William Wordsworth – Poesie
/ 21 gennaio 2014 0 Commenti

William Wordsworth, Poesie (1798-1807), a cura di Angelo Righetti, Milano, Mursia, 1997 “Il bambino è padre dell’uomo” Cosa può insegnare Wordsworth agli psicologi del profondo? Il bambino è padre dell’uomo. Il famoso verso di Wordsworth lo conoscono Freud e Lacan. Di Wordsworth, né tantomeno degli altri romantici inglesi, Jung al contrario non fa menzione. Eppure…

Jung, l’oriente e l’immaginazione attiva, tre recensioni.
/ 21 gennaio 2014 0 Commenti

John J. Clarke, Jung e l’oriente. Alla ricerca dell’uomo interiore, 1994. Traduzione italiana a cura di Cristina Spinoglio e Antonella Sechi. Genova, ECIG, 1996 (in Giornale Storico di Psicologia Dinamica, 41, 1997) Jung e l’oriente, ovvero delle ambiguità di Jung nei confronti dell’oriente e della sua negazione delle possibilità occidentali di taoismo, yoga, buddhismo. L’occidente…

Jung l’antisemita
/ 21 gennaio 2014 0 Commenti

A. Maidenbaum-S.A.Martin (a cura di), Wotan e Mosé. Jung, Freud e l’antisemitismo, Milano, Vivarium, 1998 Il volume ripropone alcuni contributi presentati alla Conferenza Internazionale di New York (1989) sul tema “Ombre sospese: junghiani, freudiani e l’antisemitismo” (è questo il titolo originale) e dal Workshop su Jung e l’antisemitismo svoltosi in occasione dell’XI Convegno Internazionale della…

Ancora su Freud, Jung e Sabina Spielrein
/ 21 gennaio 2014 0 Commenti

Nicolle Kress-Rosen, La passione di Sabina. Freud, Jung e Sabina Spielrein, 1994, Milano, La Tartaruga, 1997. La famigerata vicenda psicoanalitica a tre, portata alla luce da Carotenuto e recentemente rivisitata da Kerr, viene qui riesaminata alla luce della categoria «passione». La passione è un’esperienza che l’autrice definisce incontestabilmente femminile e che, allo stesso tempo, si…

Carattere e nevrosi. L’enneagramma dei tipi psicologici
/ 21 gennaio 2014 0 Commenti

Naranjo Claudio, Carattere e nevrosi. L’enneagramma dei tipi psicologici, 1994. Traduzione di Cristiana Carbone. Roma, Astrolabio, 1996 La recensione è apparsa nel Giornale Storico di Psicologia Dinamica, 42, 1997 Cos’è il carattere? Dal momento che, per Naranjo, uno dei più prestigiosi successori di Fritz Perls, la comprensione profonda del carattere costituisce la base migliore per…

Ludwig Wittgenstein, Filosofia
/ 21 gennaio 2014 0 Commenti

a cura di Diego Marconi. Testo tedesco a fronte e traduzione italiana di Marilena Andronico. Roma, Donzelli, 1996 “Il filosofo”, scrive Wittgenstein “aspira a trovare la parola liberatrice, cioè la parola che ci consente infine di concepire ciò che fino ad ora ha gravato, inafferrabile, sulla nostra coscienza”. E se in luogo di “filosofo” dicessimo…

Wittgenstein e il novecento. Tra filosofia e psicologia
/ 21 gennaio 2014 0 Commenti

Rosaria Egidi (a cura di), Wittgenstein e il novecento. Tra filosofia e psicologia, Roma, Donzelli, 1997 Il filosofo”, scrive Wittgenstein “aspira a trovare la parola liberatrice, cioè la parola che ci consente infine di concepire ciò che fino ad ora ha gravato, inafferrabile, sulla nostra coscienza”. E se in luogo di “filosofo” dicessimo “psicoanalista”? Non…