Aldo Carotenuto
Aldo Carotenuto

Aldo Carotenuto (1933-2005)

Ha insegnato Psicologia della Personalità e delle Differenze Individuali all’Università di Roma.

Dopo aver studiato a Roma e a Torino, ha vissuto a lungo negli Stati Uniti, dove ha frequentato la Scuola di Psicologia Sperimentale presso la New School for Social Research di New York. La sua esperienza analitica inizia nel 1960, negli Stati Uniti, con Edward Whitmont, prosegue alla fine del 1962, in Italia, con Ernst Bernhard e, successivamente, con il freudiano Claudio Modigliani. E’ stato membro della American Psychological Association. Ha diretto il Giornale Storico di Psicologia Dinamica ed è stato uno degli autori della Rivista di Psicologia Analitica. Ha fatto inoltre parte del Comitato Scientifico della rivista Prometeo e ha curato con alcuni allievi i Quaderni della Cattedra di Psicologia della Personalità e delle Differenze Individuali. Ha lavorato come psicologo analista a Roma. Nel 1992, insieme a Giorgio Antonelli, Mario Cardillo, Amedeo Caruso, Giuseppe Casadio, Giulia De Paolis, Sante Di Renzo, Stefano Ferracuti, Ottavio Rosati, fonda il Centro Studi di Psicologia e Letteratura. In seguito alla morte di Aldo Carotenuto, l’associazione, ricostituita il 25 maggio 2005, ha assunto il nome di “Centro Studi di Psicologia e Letteratura fondato da Aldo Carotenuto”.

La filiazione junghiana di Aldo Carotenuto

La filiazione junghiana di Aldo Carotenuto

Carotenuto sulla tecnica junghiana
La tecnica junghiana consiste nel non avere nessuna tecnica. Il non avere nessuna tecnica significa che ogni paziente offre all’analista una possibilità assolutamente nuova di entrare nel rapporto.

Albero analitico dei primi junghiani di lingua tedesca (approssimato e in progress)

Albero analitico dei primi junghiani di lingua tedesca (approssimato e in progress)

Thomas B. Kirsch, The Jungians. A Comparative and Historical Perspective, 2000.