Bollas Christopher (*1943)

Christopher Bollas, nato il 21 Dicembre del 1943 negli Stati Uniti, psicoanalista “indipendente” della British Psychoanalytic Society, vive e lavora a Londra. Indipendenti sono detti gli psicoanalisti di mezzo (middle group) tra i seguaci di Melanie Klein e i seguaci di Anna Freud.
E’ stato Honorary Non Medical Consulent alla London Clinic of Psycho-Analysis, e Director of Education all’Austen Riggs Center del Massachusetts.
Svolge attività di docente presso l’Istituto di Neuropsichiatria Infantile dell’Università La Sapienza di Roma, pubblica su riviste specializzate, ed è uno dei curatori delle opere di D. W. Winnicott.
Nel 2008 Franco Angeli pubblica Il momento freudiano. Due interviste di V. Bonaminio a C. Bollas e altri scritti.
Nel 2009 Astrolabio pubblica il testo La domanda infinita. Tre casi clinici.
Tra gli altri suoi lavori figurano L’ombra dell’oggetto. Psicoanalisi del conosciuto non pensato (Borla, 1989), Forze del destino. Psicoanalisi e idioma umano (Borla, 1992), Essere un carattere. Psicoanalisi ed esperienza del sé (Borla, 1995), Cracking up. Il lavoro dell’inconscio (Cortina, 1996), Liberamente associati. Incontri psicoanalitici (Astrolabio 1999, con Joyce McDougall e Michael Eigen), Isteria ( Cortina, 2001), Il mistero delle cose. La psicoanalisi come forma di conoscenza (Cortina, 2001), Buio in fondo al tunnel (Antigone 2006), Ho udito le sirene cantare (Antigone 2007).

bollasb2 bollasb1 bollasb3

raynerb1Nella sua monografia sugli Indipendenti l’indipendente Eric Rayner analizza tematicamente, tra le altre, le posizioni teoriche e cliniche di Bowlby, Michael Balint, Enid Balint, Nina Coltart, Fairbairn, Masud Khan, John Klauber, Adam Limentani, Marion Milner, Sylvia Payne, Harold Stewart, Neville Symington, Winnicott.

Links

Christopher Bollas (in italiano)

Condividi:
L'autore
CSPL
CSPL