Simmel Ernst (1882-1947)

Neurologo e psicoanalista tedesco.
Fa un’analisi didattica con Karl Abraham nel 1919. In quello stesso anno collabora con Abraham, Ferenczi e Jones a Psicoanalisi delle nevrosi di guerra, pubblicata, prima opera a esserlo stato, dall’Internationaler Psychoanalytischer Verlag. Titolo del suo contributo: “Nevrosi di guerra e traumi psichici”.
Insieme a Abraham e Max Eitingon fonda il Policlinico di Berlino e l’Istituto Psicoanalitico. C’è chi ritiene che questa fondazione faccia di Berlino il centro nevralgico della psicoanalisi. In effetti, se si pensa agli psicoanalisti che lì si sono formati (tra loro Alexander, Balint, Bernfeld, Deutsch, Fenichel, Happel, Horney, Klein, Loewenstein, Rado, Reich, Sachs), c’è di che avallare l’assunto.
Nel 1926 apre la Tegelsee una casa di cura a Tegel, presso Berlino, il cui personale si è sottoposto ad analisi. Si tratta di un eperimento al quale Freud, che visita più volte Tegelsee, appare molto interessato.
Dal 1926 al 1930 è presidente della Società Psiconalitica di Berlino.
Nel 1931 Tegelsee fallisce. Due anni dopo, per sfuggire ai nazisti, Simmel si trasferisce a Zurigo.
Nel 1934 emigra negli Stati Uniti e si stabilisce in California, a Los Angelese. Collabora alla fondazione dell’Istituto Psicoanalitico di Los Angeles e della Società Psicoanalitica di San Francisco di cui è anche il primo presidente. A Los Angeles Simmel fonda anche la Casa di Cura Sigmund Freud.
Pubblicata nel 1993 una silloge di scritti di Simmel: Psychoanalyse und ihre Anwendungen. Ausgewählte Schriften.

Links

Ernst Simmel (in inglese)

Ernst Simmel (in inglese)

Ernst Simmel (John S. Peck, Ernst Simmel. Psychoanalytic Pioneering in California, in F. Alexander-S. Eisenstein-M. Grotjahn, a cura di, Psychoanalytic Pioneers, 1966, nuova ed. 1995)

Condividi:
L'autore
CSPL
CSPL