Il viaggio dell’Eroe, dalle insidie alla riconquista del tesoro

Dettaglio eventi


L’Eroe (o l’Eroina) è ovunque, dentro e fuori di noi, è l’archetipo principale, il protagonista assoluto della nostra vita interiore, così come della scena del mondo.
Egli appare in ogni racconto coinvolgente, favola o mito che sia. Il Cristo è un Eroe come lo sono Siddartha, Parsifal, Giovanna D’Arco, Ipazia, l’Uomo-ragno o Pollicino.
Stando alle numerose “storie” tramandateci da tempi immemorabili sono svariati i volti degli Eroi, ma il loro scopo finale è sempre lo stesso: superare le difficili prove, “uccidere il drago”, liberare la fanciulla imprigionata, “mordere” la Vita e svegliarsi dal sonno dell’incoscienza; infine fare ritorno alla propria comunità portando con sé “un dono”, un bagaglio di saggezza da condividere e tramandare.
L’Eroe nasce spesso in circostanze insolite, modeste o regali che siano le sue origini, una volta che riceve la “chiamata” abbandona la propria casa, i propri affetti e parte per un Viaggio verso l’ignoto.
La chiamata dell’Eroe, oggi, potrebbe essere considerata l’unica nostra vera possibilità di salvezza, un antidoto alla omologazione, un invito alla ricerca di valori autentici, a non lasciarsi condizionare da una visione del mondo preconfezionata.
Qualcosa come un biglietto di viaggio individuale che potrebbe anche diventare un viaggio collettivo, il cui fine è quello di cogliere la parte più umana di noi stessi, affinché svolga il proprio compito esistenziale.
Presenta la serata Virginia Salles, psicoterapeuta.

INGRESSO LIBERO e GRATUITO fino esaurimento posti.

Condividi:
L'autore
CSPL
CSPL