Il mito di Ulisse nel viaggio della psicoterapia

Dettaglio eventi


Che viaggiatore è Ulisse, l’eroe che fa esperienza di tutto e viene iniziato a livelli sempre più elevati e profondi del sacro e del profano?
Con la sua mente colorata, complessa, subdola, ermetica, percorre estensioni e abissi dello spazio fisico e mentale, esplora temerariamente la realtà intrisa d’immaginazione divoratrice e creativa.
Ulisse s’imbatte in personaggi arcaici, mostruosi e seducenti, nel desiderio e nel terrore, nella speranza e nella nostalgia, nella violenza e nell’accoglienza, nell’avidità e nella rinuncia; prega e sfida dèi, che lo aiutano e lo avversano.
L’archetipo di Ulisse anima la nostra cultura e l’immaginario della terapia analitica, irrora l’esperienza dell’analizzato alle prese con le peripezie, le incognite e le esaltanti scoperte del processo d’individuazione.
Ci parlerà di questo e molto altro Francesco Frigione.

INGRESSO LIBERO e GRATUITO fino esaurimento posti.

FRANCESCO FRIGIONE, psicologo e psicodrammatista analitico, nasce a Napoli e vive a Roma. Trascorre in Argentina alcuni formativi anni della sua vita. Fonda la webzine e la rivista internazionali Animamediatica (www.animamediatica.it); è autore di saggi e articoli psicologici, di cortometraggi, brevi documentari e mostre fotografiche. Collabora con quotidiani e riviste.
Ha recentemente pubblicato il libro di racconti “Le ragioni nascoste” (GM Press Editore, 2018).

Condividi:
L'autore
CSPL
CSPL