Aldo Carotenuto e la creatività

Dettaglio eventi


Aldo Carotenuto e la creatività.

Relatori: Benedetta Rinaldi, psicoterapeuta, Luca Sarcinelli, dottore in psicologia clinica

La creatività è un’abilità che appartiene solo agli artisti o è una qualità che appartiene ad ognuno di noi?

E se la creatività fosse invece quell’aspetto segreto e misterioso che possiamo riconoscere dentro di noi, per affrontare i problemi quotidiani e le “crisi” che ci fanno sentire bloccati in una certa situazione?

Chi lavora nel campo della psicoterapia si confronta ogni giorno con lo “stato di crisi”: le persone che si rivolgono agli psicoterapeuti soffrono perché qualcosa nel loro equilibrio di vita si è rotto e tutti i tentativi che hanno messo in atto da soli per risolvere l’empasse non sono andati a buon fine.

Aldo Carotenuto, in accordo con C.G. Jung, riteneva che la sofferenza nascesse dalla rimozione dell’impulso creativo e in tutti i suoi lavori ha sottolineato come la creatività sia lo strumento con il quale terapeuta e paziente possono dipanare il groviglio psicologico che genera la sofferenza. Attraverso la lettura e la riflessione sui più importanti contributi di Carotenuto accompagneremo il pubblico ad esplorare la creatività come motore per superare “la crisi”.

Condividi:
L'autore
CSPL
CSPL