Jung secondo Aldo Carotenuto e il Centro Studi – Una bibliografia di contributi
/ 9 febbraio 2013 0 Commenti

Aldo Carotenuto, A proposito della tecnica junghiana, in Rivista di Psicologia Analitica, Vol I/2, Idelson, Napoli, 1970 Aldo Carotenuto, Senso e contenuto della psicologia analitica, Torino, Boringhieri, 1977 (nuova edizione riveduta 1990) Aldo Carotenuto, Jung e la cultura italiana, Roma, Astrolabio, 1977 Aldo Carotenuto, Diario di una segreta simmetria. Sabina Spielrein tra Jung e Freud,…

Recensione de Il femminile nella fiaba
/ 8 febbraio 2013 0 Commenti

di Carolina Venturini Le amanti della psicologia del profondo lo considerano un testo imprescindibile. Per i non addetti ai lavori Marie Luoise von Franz è l’allieva del Maestro, Carl Gustav Jung. In molte sono cresciute grazie a “Donne che corrono coi lupi” di Clarissa Pinkola Estès, analista junghiana e in molte abbiamo notato nella bibliografia…

Chertok, Ipnosi e suggestione
/ 8 febbraio 2013 0 Commenti

tratto da: Giorgio Antonelli, Il mare di Ferenczi. La storia, il pensiero, la vita di un maestro della psicoanalisi, Roma, Di Renzo Editore, 1996. In Ipnosi e suggestione, pubblicato da Léon Chertok nel 1989, lo scritto di Ferenczi e Rank sulle prospettive della psicoanalisi viene inteso, secondo una tesi più volte ribadita dall’autore, come un…

Max Eitingon e la questione dell’analisi condotta dai non medici
/ 7 febbraio 2013 0 Commenti

Nel 1927 pubblica sull’Internationale Zeitschrift für Psychoanalyse l’articolo “Osservazioni sull’analisi laica” (tr. it. in Hendrik M. Ruitenbeek, a cura di,, Saggi di Psicologia Freudiana, 1966, Astrolabio, Roma, 1975). Dopo la morte di Abraham è la voce di Eitingon quella che traccia le linee guida della psicoanalisi in un momento nel quale, prima del passaggio di…

Kurt Eissler e la tecnica classica
/ 5 febbraio 2013 0 Commenti

In Osservazioni su alcune variazioni nella tecnica psicoanalitica, articolo pubblicato nel 1958, Loewenstein ribatte a Eissler che non esiste una definizione inoppugnabile di tecnica classica. Per Eissler, scrive Cremerius, la funzione dell’analista consiste nei seguenti tre passi: 1) informare il paziente circa la regola fondamentale 2) preoccuparsi che essa venga rispettata 3) interpretare. Nel 1967,…

H. W. Cohn Existential Thought and Therapeutic Practice. An Introduction to Existential Psychotherapy 1997 e H. W. Cohn Heidegger and the Roots of Existential Therapy
/ 5 febbraio 2013 0 Commenti

Tratto da G. Antonelli, Schizzi genealogici psicofilosofici, in Giornale Storico del Centro Studi di Psicologia e Letteratura, 6, Giovanni Fioriti Editore, Roma, aprile 2008 Per il terapeuta esistenziale Hans Cohn il punto di riferimento è Heidegger. Si tratta negli scritti di Cohn, e in lavori similari a partire da Boss, dell’ontologicrefrain (una declinazione dell’urgrundrefrain). La…

The Think Factory – la fabbrica del pensiero
/ 1 giugno 2006 0 Commenti

Articolo completo in formato PDF di Erika Czako, in Giornale Storico del Centro Studi di Psicologia e Letteratura – Volume 2, aprile 2006. Estratto Sono già trascorsi alcuni mesi da quando noi del Centro Studi abbiamo deciso di dedicare il nostro prossimo Convegno alla figura e all’opera di Aldo Carotenuto. Apparentemente sembra tutto più facile:…

Anna Curir – Bion e Kuhn
/ 1 ottobre 2005 0 Commenti

Il pensiero di Thomas Kuhn Nell’analisi del problema della conoscenza l’attenzione dei moderni filosofi si è concentrata sul suo processo di crescita attraverso la dinamica della formulazione e della critica delle teorie. È emersa così la consapevolezza che per comprendere la natura della conoscenza scientifica non è sufficiente esaminare la struttura logica interna delle teorie,…

Maddalena Mosconi – Sviluppo e problematiche dell’identità di genere
/ 1 ottobre 2005 0 Commenti

Fin dal 400 a.C. Platone s’interrogava sul tema dell’identità di genere e sugli elementi maschili e femminili presenti in ogni essere umano. Sono molti i miti che ci sono stati tramandati su questo argomento e che dimostrano il bisogno profondo degli esseri umani di comprendere meglio questa componente della personalità che, a prima vista, può…

Marcello Cotugno – La fantascienza relativa
/ 1 ottobre 2005 0 Commenti

Non sono un esperto di fantascienza. Non sono neanche uno psicologo. Sono un artigiano. Esercito da dieci anni la professione di regista teatrale e cinematografico. Mi piace citare quello che dice Natalia Ginzburg quando racconta in “Piccole virtù”, di sentirsi a suo agio solo in un momento: quando scrive. Anche io, come molti altri artisti…