Ma la seduzione richiede spessore
Ma la seduzione richiede spessore
/ 23 aprile 2018 0 Commenti

Arriva l’estate e subito si ha un gran parlare di stagione dell’amore e della seduzione. Fioriscono trucchi e stratagemmi per chi è a caccia di compagnia e desidera solo rendersi appetibile. Peccato che dietro a questa smania di piacere si celi un inganno, un fraintendimento: la seduzione non ha nulla a che vedere con le…

Se la vita non è più vita…
Se la vita non è più vita…
/ 16 aprile 2018 0 Commenti

Indro Montanelli e la sua provocazione: se la vita non è più vita, tanto vale farla finita. Ci vogliono far vivere a tutti i costi: elisir di lunga vita, tecnologie avanzate e il divieto alla morte liberamente scelta. Se poi ci dicono anche come dover vivere, non ci resta più niente di cui preoccuparci, se…

Troppo facile dire follia
Troppo facile dire follia
/ 8 aprile 2018 0 Commenti

La Colombia ancora una volta è stata teatro di episodi di inaudita atrocità. Ma se ci eravamo abituati a storie di narcotrafficanti e delitti politici di varia natura, questo è veramente un volto nuovo per un Paese segnato da una storia di ormai pluridecennale di violenza. Centoquaranta bambini uccisi e violentati nell’arco di cinque anni….

Psicoanalisi: un mestiere impossibile
Psicoanalisi: un mestiere impossibile
/ 4 aprile 2018 0 Commenti

Vogliamo spiegare perché la professione dell’analista è un mestiere impossibile. La psicoanalisi nacque in origine come strumento di ricerca nel tentativo di comprendere alcuni strani atteggiamenti psicologici, non riconducibili ad alterazioni somatiche. La medicina ufficiale aveva sempre rifiutato di occuparsi di tali enigmi, e i sofferenti di nevrosi erano costretti a girare per tutti i…

Sottoterra tutto fa più paura
Sottoterra tutto fa più paura
/ 19 marzo 2018 0 Commenti

Caos da traffico. Bus lumaca. Metrò fermo in galleria. Angoscia, turbamenti, sconforto e disperazione. Tutto sembra cospirare contro di noi. Non è l’ultimo remake di “Alien”, anche se ormai il vivere quotidiano è sempre più simile agli scenari catastrofici della fantascienza e, soprattutto, di questa, comincia a condividere la “teoria del complotto cosmico”. Quel vago…

Sono troppi a fuggire dalla realtà
Sono troppi a fuggire dalla realtà
/ 19 marzo 2018 0 Commenti

V’è una tendenza incessante dell’umano sentire, che sa innalzare lo spirito ad alte dimensioni o avvelenarlo scagliandolo in profonda consunzione: la ricerca di significato. Essa è lo spasmodico bisogno di avere a disposizione una spiegazione che consenta alla mente sostenuta dagli affetti di accettare ciò che le accade e di indirizzare il suo sentire e…

Raptus dell’amore possessivo, di A. Carotenuto
Raptus dell’amore possessivo, di A. Carotenuto
/ 10 marzo 2018 0 Commenti

Tre donne uccise, una quarta ferita in meno di un mese. E tutte e tre per motivi legati al sentimento. O meglio: a quel lato oscuro e incontrollabile dell’amore che si chiama gelosia. Se è vero che per amore si è disposti a morire, non dovrebbe sorprendere che sempre per amore si è disposti ad…

Aldo Carotenuto: il pensiero di C.G. Jung
/ 22 febbraio 2017 0 Commenti

Trascrizione dell’intervista ad Aldo Carotenuto curata da Sergio Benvenuto, regia di Lucio Cocchia (1996) FREUD e JUNG: STORIA DI UN EQUIVOCO Parlando di Jung è sempre necessario, diciamo, dissipare dei dubbi, degli equivoci, per esempio Jung non è mai stato allievo di Freud e da un certo punto di vista non è stato neanche un…

In amore mai essere invadenti…
In amore mai essere invadenti…
/ 7 dicembre 2016 0 Commenti

Non è raro che gli amanti concepiscano la relazione amorosa come un bene da costudire e accrescere giorno dopo giorno, investendo su di esso il meglio che ognuno sarà in grado di offrire. Ma come ben sappiamo, gli eccessi deturpano ogni genere di iniziative e così, anche per quanto concerne il bisogno di controllare il…

Lauree brevi, ovvero la cultura in saldo
Lauree brevi, ovvero la cultura in saldo
/ 27 novembre 2016 0 Commenti

Poniamo il caso che il nostro paese non vantasse alcuna tradizione culturale. Nessun Petrarca, nessun Fermi, nessuna Montalcini. Forse, allora, proporre una strutturazione universitaria in cui tre anni bastassero al conseguimento della laurea potrebbe essere considerato un incentivo per introdurre una qualche forma di interesse culturale in un popolo prossimo alla brutalità. Bene, mi chiedo…