Wolff Toni (Antonia) (1888-1953)

Psicologa analista, analizzata da Jung e analista, amante, di Jung.
Ha scritto tra l’altro un lavoro sulla tipologia femminile (tradotto in inglese col titolo Structural forms of the feminine psyche (1956).
I suoi Studien zu C. G. Jungs Psychologie escono nel 1959.
Presiede insieme a Jung alla formazione della prima generazione degli analisti junghiani secondo il modulo della cosiddetta “analisi multipla”. L’aspirante analista in altri termini faceva analisi con Jung e di seguito, nello stesso giorno o in un altro, la faceva con Toni Wolff.
Il modulo dell’analisi multipla è stato criticato da Fordham, secondo il quale esso non consentirebbe di analizzare il transfert/controtransfert.
La liaison con Jung cede il passo quando, stando anche a Marie-Luise von Franz, Toni Wolff non seguì Jung nei suoi studi alchemici. Non l’avrebbe seguito, spiega Marie-Louise Von Franz, perché il suo era un cristianesimo convenzionale.
Nel suo A Memoir of Toni Wolff (pubblicato nel 1980 con prefazione di Joseph Henderson) la paziente Irene Champernowne scrive che, in seduta con Toni Wolff, si sentiva più vicina alla saggezza interiore di Jung di quando si trovava con lui in carne ed ossa.
Joseph Wheelwright, che è stato in analisi anche con Jung, ha definito Toni Wolff la migliore analista “the best analyst I ever had”.

BIOGRAFIA

Jensen, Ferne, C. G. Jung, Emma Jung and Toni Wolff: A Collection of Remembrances, Analytical Psychology Club, 1983

Consultare

Elizabeth Clark-Stern, Out of the Shadows: A Story of Toni Wolff and Emma Jung, 2010

Una pièce teatrale in due atti.

wolffab2 wolffb2

Approfondimenti

Toni: le lettere distrutte

Links

Toni Wolff (in tedesco)

Toni Wolff (in inglese)

EPISTOLARIO

Kirsch, Thomas, Toni Wolff-James Kirsch correspondence, in Journal of Analytical Psychology 48 (4), 2003

Condividi:
L'autore
CSPL
CSPL