Whitmont Edward Christopher (1912-1998)

Psicologo di scuola junghiana. Austriaco di nascita, Whitmont emigra negli Stati Uniti nel 1938, dopo essersi laureato in medicina, quattro anni prima, all’Università di Vienna. S’interessa alla psicologia junghiana quando un paziente gli chiede aiuto perché un sogno gli aveva detto di rivolgersi a lui. Analizzato da Gustav Richard Heyer, pioniere dello junghismo in Germania, Whitmont è stato analista di Aldo Carotenuto. È uno dei soci fondatori dell’International Association for Analytical Psychology e del C. G. Jung Institute di New York. Va in Svizzera per conoscere Jung e ha una corrispondenza con lui. Il suo interesse per l’omeopatia è testimoniato dal libro Psyche and Substance (Omeopatia e psicanalisi. La medicina omeopatica alla luce della psicologia junghiana, pubblicato da Red nel 1987). Nel 1989, in collaborazione con la compagna Sylvia Brinton Perera, pubblica un libro sui sogni, Dreams. A Portal to the Source (tradotto in italiano Il linguaggio dei sogni. Simboli e interpretazioni) che si presenta come manuale introduttivo per psicoanalisti e psicoterapeuti.

Edward Whitmont, 85, Leader In Teaching Jungian Psychology (necrologio, in inglese)

whitmob3 whitmob1 treewhit

Consultare

Sherry L. Salman, “Edward C. Whitmont e l’essenza del mondo unitario”, in C. Trombetta (a cura di), Psicologia analitica contemporanea, Bompiani, Milano, 1989

OPERE

1969, La ricerca simbolica. Concetti di base della psicologia analitica, Astrolabio,1982

1980, Omeopatia e psicanalisi. La medicina omeopatica alla luce della psicologia junghiana, Red, 1987

1982, Il sorriso della leonessa. Alle sorgenti del femminile, Piemme, 1990

1989, (con Sylvia Brinton Perera), Il linguaggio dei sogni. Simboli e interpretazioni, Piemme, 1999

1996, The Alchemy of Healing: Psyche and Soma

Condividi:
L'autore
CSPL
CSPL