Milner Marion, nata Blackett 1900-1998

Londinese, in analisi didattica con Sylvia Payne nel 1940, si forma come psicoanalista infantile all’Istituto Psicoanalitico di Londra.
In supervisione con Melanie Klein.
Un’ulteriore analisi la intraprende con Winnicott e, poi, con Clifford Scott.
Marion Milner va annoverata tra le fila degli “indipendenti”, gli psicoanalisti di mezzo (middle group) tra i seguaci di Melanie Klein e i seguaci di Anna Freud.

Albero analitico di Marion Milnermilnerb1 raynerb1

Nella sua monografia sugli Indipendenti l’indipendente Eric Rayner analizza tematicamente, tra le altre, le posizioni teoriche e cliniche di Bollas, Bowlby, Michael Balint, Enid Balint, Nina Coltart, Fairbairn, Masud Khan, John Klauber, Adam Limentani, Sylvia Payne, Harold Stewart, Neville Symington, Winnicott.

Links

Marion Milner (in tedesco)

Obituary: Marion Milner

Seventy-five Years of Kleinian Writing 1920-1995. A Bibliography by R. D. Hinshelwood

Condividi:
L'autore
CSPL
CSPL