McDougall Joyce

Neozelandese di nascita, psicoanalista francese.
Analizzata da Schlumberger.
Analisi di controllo con Bouvet, Bénassy e Diatkine. Prima di arrivare in Francia, si forma alla Hampstead Clinic di Londra (Anna Freud). Membro della Société Psychanalytique de Paris.
Segue per qualche tempo l’insegnamento di Lacan.
Altri influssi, oltre quello di Lacan, sono da ricercare lungo l’asse kleiniano della psicoanalisi inglese, Melanie Klein e Bion innanzitutto e, oltre a loro, il non kleiniano Winnicott, al quale dedica Donald Winnicott The Man: Reflections and Recollections (Karnac Books, The Donald Winnicott Memorial Lecture, 2003).
Nel 1960, con Serge Lebovici, pubblica Un cas de psychose infantile. Étude psychanalytique (ed. it. Dialogo con Sammy. Un caso di psicosi infantile, Astrolabio, 1973). Tra i suoi altri lavori: Plaidoyer pour une certaine anormalité (1978) (ed. it. Borla, 1993), Théâtres du Je (1982) (ed. it. Cortina, 1988), Théâtres du corps (1989) (ed. it. Cortina, 1990), Éros aux mille visages: la sexualité en quête de solutions (1996) (ed. it. Cortina, 1997), L’artiste et le psychanalyste (2008).
E’ membro (onorario) dell’Association for psychosomatic Medecine de New York e della New York Freudian Society.

mcdougb2 mcdougb1 Albero analitico di Joyce McDougall

BIOGRAFIA

Philippe Porret, Joyce McDougall, une écoute lumineuse, Campagne-Première, 2006

Links

Joyce McDougall (in tedesco)

Joyce McDougall, “L’artista ed il mondo esterno”

Joyce McDougall, “Il caso di Sophie”, – tratto da “Teatri del corpo”

Condividi:
L'autore
CSPL
CSPL