Laing Ronald David 1927-1989

Albero analitico di Ronald David LaingPsichiatra, psicoanalista a indirizzo fenomenologico-esistenziale.
Analizzato da Rycroft, supervisioni con Marion Milner e Winnicott.
Fonda con Cooper il movimento antipsichiatrico. Nel 1965, insieme (tra gl altri) a Aaron Esterson e David Cooper, fonda la Philadelphia Association, un’associazione charity che si occupa di comprendere e lenire la sofferenza mentale.
Ha lavorato all’Università di Glasgow e a Londra. Nel 1971 Sartre scrive una prefazione al libro di Laing e Cooper Reason and Violence:
“L’importanza della antipsichiatria” avrebbe detto Foucault “sta nel fatto che mette indubbio la certezza del medico, il potere che possiede di decidere dello stato mentale di un individuo”. Per Foucault, in effetti, la terapia medica è una forma di repressione.

laingb1Nel 1959 Esce L’Io diviso, libro di fondamentale importanza nella storia della psichiatria inglese. I primi due capitoli trattano dei fondamenti fenomenologico-esistenziali per una scienza delle persone e per la comprensione della psicosi. La nota che conclude il secondo capitolo recita: “La schizofrenia non può essere compresa senza una comprensione della disperazione” e rimanda a Kierkegaard e Binswanger. Il titolo del terzo capitolo suona “Insicurezza ontologica”. Nella prefazione Laing precisa comunque che il suo studio non è un’applicazione diretta di una “qualsiasi filosofia esistenziale” e che diverge per molti importanti aspetti dall’opera di Kierkegaard, Jaspers, Heidegger, Sartre, Binswanger e Tillich. Una critica a Laing è stata mossa proprio dal versante della psicoterapia esistenziale a opera di Emmy van Deurzen-Smith. Un pre-giudizio nei confronti della psicoanalisi (un refrain che è diffuso tra psicoterapeuti esistenziali e consulenti filosofici) induce l’autrice a sostenere che Laing non è riuscito a sviluppare in pieno un approccio esistenziale a causa dei suoi trascorsi psicoanalitici (la supervisione con Winnicott). Riproducendo l’altro, imperante, refrain impiegato dagli psicoterapeuti esistenziali Emmy van Deurzen-Smith sostiene che Laing ha confuso l’ontico e l’ontologico. Boss ha rivolto un’analoga critica a Binswanger.

Links

Ronald David Laing (in inglese)

Ronald David Laing (in inglese)

The Society for Laingian Studies (in inglese)

R. D. Laing e la cultura dell’antipsichiatria

Existential Psychotherapy and Existential Pioneers

Consultare

Annamaria Beviglia, Accursio Gennaro, Aspetti della fenomenologia sartriana nello sviluppo della metodologia di Laing (parte prima), in Giornale Storico di Psicologia DInamica, 11, 1982

Annamaria Beviglia, Accursio Gennaro, Aspetti della fenomenologia sartriana nello sviluppo della metodologia di Laing (parte seconda), in Giornale Storico di Psicologia DInamica, 12, 1982

Condividi:
L'autore
CSPL
CSPL