Bernhard Ernst (1896-1965)

Jung in Italia

Albero analitico di Ernst BernhardPediatra ebreo di Berlino, con un’origine ungherese. Fa un’analisi con Fenichel e Rado, poi (sporadicamente) con Jung. In effetti, secondo quanto ricorda Marcello Pigantelli in Psicologia analitica, percorsi italiani. Il racconto di un testimone (Magi, 2007), “Bernhard non è stato mai in analisi con Jung, che gli concesse solo rari e sporadici colloqui”. Ad ogni modo Bernhard porta Jung in Italia. Da Roma, dove si stabilisce, nasce la psicologia analitica in Italia. Nel 1961 fonda l’AIPA, Associazione Italiana di Psicologia Analitica. Tra i suoi allievi figurano Aldo Carotenuto, Mario Trevi, Bianca Garufi, Carlo L. Iandelli, Paolo Aite, Marcello Pignatelli, Michele Pignatelli, Gianfranco Tedeschi, Silvia Montefoschi, Mario Moreno, Hélène Erba-Tissot. Quest’ultima cura l’unico libro di Bernhard: “Mitobiografia”.

bernjung bernharb

Approfondimenti

Bernhard e il sogno

Opere

Mitobiografia, Adelphi

Epistolario

Lettere tra Ernst Bernhard e Carl Gustav Jung, in Rivista di Psicologia Analitica, nuova serie 12-64/2001

Aldo Carotenuto, La morte di Ernst Bernhard, in Giornale Storico di Psicologia Dinamica, 2, 1977

Caterina Cardona, “Ernst Bernhard e la ricerca di senso”, in C. Trombetta (a cura di), Psicologia analitica contemporanea, Bompiani, Milano, 1989.

Condividi:
L'autore
CSPL
CSPL