Bergler Edmund 1899-1962

il prolifico scrittore

Autore prolifico, psicoanalista della seconda generazione.
Nel periodo viennese mostra una certa predilezione per la collaborazione con colleghi psicoanalisti. Con Hitschmann pubblica nel 1936 uno studio sulla frigidità nella donna. Un interessante articolo scritto con Jekels compare su Imago nel 1934 e sei anni dopo in traduzione inglese sullo Psychoanalytic Quarterly col titolo Instinct Dualism in Dreams. In esso i due autori applicano alla dialettica sonno/sogno quella, freudiana, delle pulsioni di vita e di morte.
Lascia Vienna nel 1938 per trasferirsi negli Stati Uniti, a New York.
Un suo lavoro, pubblicato nel 1946, Unhappy Marriage and Divorce, reca una introduzione di A. A. Brill.
Uno dei suoi libri più celebrati, Homosexuality: Disease or Way of Life è pubblicato nel 1956 (ed. it. Psicoanalisi dell’omosessualità, Astrolabio, 1971).
Bergler è anche un teorico del masochismo. Nel 1970 Astrolabio pubblica La nevrosi di base. Regressione orale e masochismo psichico.
Il masochismo orale, come anche ricorda Sterba, è uno dei tratti che, secondo Bergler, caratterizza chi scrive. Sterba, che parla di uno studio ben conosciuto negli Stati Uniti, si riferisce al lavoro del 1949 The Writer and Psychoanalysis (Lo scrittore e la psicoanalisi).
Nel 1969 escono i Selected Papers of Edmund Bergler, una scelta di 78 articoli redatti nel periodo 1933–-1961. La “Edmund and Marianne Bergler Psychiatric Foundation”, con sede a New York, fondata dalla moglie, dispone di un cospicuo materiale fatto di articoli, libri, corrispondenza di lavoro, bozze etc.

bergleb3 bergleb2 berglerb1

Links

Edmund Bergler (in inglese)

Condividi:
L'autore
CSPL
CSPL