Le lacrime del male

Le lacrime del maleAldo Carotenuto, Milano, Bompiani, 1996

L’urto incessante tra l’aspirazione alla totalità da un lato e le limitazioni che la vita impone, gli appuntamenti inderogabili con la morte, con il fallimento, con la malattia e la separazione dall’altro, è il nucleo tematico che questo libro di Carotenuto investiga, spaziando dalla riflessione psicologica ai rimandi alla storia della filosofia, del mito e della letteratura. La perfetta circolarità delle origini si spezza, con la nascita della coscienza, nel tempo lineare della storia, che è il tempo del conflitto, del sacrificio, della fatica del vivere. Come affrontare il “mestiere di vivere” accettando il passaggio dall’illusione alla disillusione, dall’onnipotenza alla responsabilità, dalla nostalgia delle origini all’adesione alla propria umanità? Il libro ci offre alcune prospettive, indicandoci nel ridimensionamento della volontà di potenza e nella scommessa dell’individuazione una via per non soccombere al male.

Condividi:
L'autore
Aldo Carotenuto
Aldo Carotenuto
Aldo Carotenuto (1933-2005) Ha insegnato Psicologia della Personalità e delle Differenze Individuali all'Università di Roma