La scala che scende nell’acqua. Storia di una terapia analitica

La scala che scende nell'acqua. Storia di una terapia analiticaAldo Carotenuto

In questo libro è possibile focalizzare, unitamente ad altri testi che qui riportiamo, lo spirito di ricerca che Carotenuto esplicita anche nelle esperienze di rapporto analitico con i pazienti. Nel testo, infatti, viene rievocata la storia di una terapia analitica di particolare interesse. Una donna di cinquant’anni, qui chiamata Ligeia, come il personaggio di Poe, viveva da tempo la situazione di un lavoro frustrante e di un matrimonio in crisi, ed era continuamente assalita dalla depressione, dall’ansia, dalla abulia. Carotenuto evidenzia le modalità con cui attraverso l’analisi dei sogni è stata possibile l’emersione dei conflitti irrisolti e delle contraddizioni insite nel complesso. Il valore dato alle immagini, il sentire nello stesso stile scelto per l’esposizione, non solo la compartecipazione dell’analista al processo, ma anche lo svelarsi dell’inconscio e dei nessi tra questo e gli agiti, rendono il libro particolarmente interessante, uno strumento che aiuta a comprendere il mistero interiore dell’individuo, mistero inteso come complessità delle esperienze interne sconosciute.

Condividi:
L'autore
Aldo Carotenuto
Aldo Carotenuto
Aldo Carotenuto (1933-2005) Ha insegnato Psicologia della Personalità e delle Differenze Individuali all'Università di Roma