Forme del sapere in psicologia – Saggi su Aldo Carotenuto

Forme del sapere in psicologiaG. Antonelli (a cura di), Milano, Bompiani, 1993

Il sapere psicologico è un sapere multiforme, ma improntato a un’unica cifra: l’arte della dimora e del dimorare, l’arte dell’incontro e, anche, del dialogo con gli altri saperi.

Cos’è il sapere? E’ innanzitutto un modo dell’arte.

Cos’è il sapere in psicologia? E in che modo possiamo affermare che esistono affinità elettive tra quel sapere, che provvisoriamente chiamiamo psicologico, e l’arte? Tali suonano gli interrogativi di fondo che attraversano le pagine del presente lavoro, frutto della collaborazione di diversi autori che hanno voluto celebrare in questo modo il 60° compleanno di Aldo Carotenuto. All’interrogativo di fondo rispondono in un certa misura le parole che compaiono nel titolo. Non di un sapere si tratta, ma di forme del sapere. Né si tratta di un sapere che pretenda di avere vantaggi sui propri “oggetti”, del sapere che si esprime tradizionalmente come “episteme”, ma di un “sapere con”, ovvero di un sapere senza vantaggi, fatto di sospensioni, di ombre, di immaginazione e incertezza.

Condividi:
L'autore
Giorgio Antonelli
Giorgio Antonelli